• + 39 049 8220674
  • fai.padova.rovigo@cisl.it

La tutela della maternità e paternità

La tutela della maternità e paternità

La maternità e la paternità

Il congedo di maternità è il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro riconosciuto alla madre durante la gravidanza. Il periodo tutelato dalla maternità obbligatoria sono i 2 mesi antecedenti al parto e i 3 mesi successivi al parto. In alcuni casi è prevista la c.d. flessibilità, ossia la possibilità di rimanere a lavoro sino all’ottavo mese di gestazione. Prevista anche la maternità anticipata e posticipata. Per il padre è previsto il congedo obbligatorio pari a 2 giorni fruibili anche in via non continuativa. Al termine del periodo tutelato dalla maternità obbligatoria e/o posticipata, è previsto un ulteriore periodo di congedo parentale per un massimo 6 mesi. Il diritto al congedo e alla relativa indennità sono previsti anche in caso di adozione o affidamento di minori.

Bonus Bebè

Il Bonus Bebè è un assegno mensile pari a 80,00 € destinato alle famiglie con un figlio nato, adottato o in affido preadottivo aventi un Isee non superiore a 25.000 euro (o 160,00 € nel caso di Isee inferiore ai 7.000 €). La domanda deve essere inviata entro 90 giorni dalla nascita, adozione o affidamento del figlio e, se inviata successivamente, si prescrivono gli arretrati.

Bonus mamma domani

Il Bonus Mamma Domani pari a 800,00 € viene corrisposto per la nascita o l’adozione di un minore, a partire dal 1° gennaio 2017, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affido. Per questa prestazione non è necessario presentare l’isee.

Bonus Infanzia

l Bonus Infanzia prevede la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità obbligatoria ed entro gli 11 mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, voucher pari a 600,00 € mensili per l’acquisto di servizi di baby sitting oppure un contributo per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati, per un massimo di sei mesi. Per tale contributo, è necessario presentare l’Isee.

Bonus asilo nido

Il Bonus asilo nido è un contributo annuo pari a 1.000,00 € destinato alle famiglie per sostenere il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati o per coloro che prevedono l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione a favore dei bambini affetti da gravi patologie croniche. Per richiedere il contributo, non è necessario presentare l’Isee ma i genitori dovranno presentare mensilmente all’Inps le ricevute che attestino il pagamento della retta dell’asilo nido.

Se come lavoratrice o lavoratore, versi anche ad un ente bilaterale, contattaci per verificare se è previsto un contributo anche dal fondo!

 

PER LA DOMANDA DI MATERNITA’, PATERNITA’, BONUS, CONTATTA IL PATRONATO INAS CISL

PER PRESENTARE LA DICHIARAZIONE ISEE, CONTATTA IL CAF CISL